CONVOCAZIONE CONGRESSO ARCIGAY FRIULI

Car*,
Dopo tre anni dall’ultimo, è giunto il momento di convocare il Congresso locale di Arcigay Friuli.
Il Congresso dell’Associazione è un momento molto importante e viene convocato ogni 3 anni per l’elezione delle cariche dell’Associazione stessa.
Il Congresso locale Arcigay Friuli 2021 è convocato per:
lunedì 20 settembre 2021 al circolo Arci “Mis(s)kappa” in via Bertaldia 38 a Udine
alle ore 20.30 in prima convocazione e, in mancanza del numero legale,
alle ore 21 in seconda convocazione!

Ordine del giorno:
1. Relazione del lavoro svolto dal Consiglio Direttivo uscente 2018-2021
2. Presentazione di Candidature e Programmi per il triennio 2021-2024
3. Elezione nuovo presidente, vicepresidente, consiglio direttivo, collegio dei revisori dei conti
4. Varie ed eventuali.

Possono partecipare alle votazioni l* soc* del Comitato Territoriale Arcigay Friuli in regola con il tesseramento. Per il rinnovo della tessera potete contattarci via mail per effettuarlo a distanza oppure potete passare al Misskappa da settembre.

A causa delle restrizioni dovute alla situazione covid-19 vi preghiamo di rispondere a questa mail per confermare la vostra presenza all’Assemblea. Per l’accesso al Congresso sarà necessario essere in regola con le prescrizioni per il contenimento della pandemia da Covid-19 che saranno in quel momento in vigore. Verrà mandata ulteriore comunicazione in merito la settimana prima.

Vi aspettiamo!

 

1 week ago

Arcigay Friuli ODV
Da 40 anni lottiamo contro un’epidemia causata dall’ignoranza prima ancora che da un virus. Oggi, grazie alle terapie, una diagnosi di HIV non è più una condanna a morte. Ma solo nei paesi dove queste sono accessibili. E lo stigma, i pregiudizi e la disinformazione uccidono ancora ovunque.Oggi ci sono molti modi per proteggersi, diversi tipi di condom, femidom e oral dam, prevenzione farmacologica (PrEP, TASP, PEP), vaccini per alcune IST, vari luoghi e modalità di accedere ai test e agli screening di routine. Essere consapevoli del proprio status e dei mezzi di prevenzione significa prendersi cura della propria salute, di quella dellə partner e della propria comunità.Con Healthy Peers raccoglieremo tante informazioni sulla salute sessuale a partire dai bisogni della comunità LGBTQIA+, con attenzione alla lotta allo stigma, alla prevenzione di HIV e altre infezioni sessualmente trasmissibili, e tenendo al centro il piacere sessuale. #40anniDiLottaAlloStigma #UequalsU #HealthyPeers #Undetectable #Untransmittable #PositiviMaNonInfettivi #PositiveMaNonInfettive #PrimoDicembre #1Dicembre #WorldAIDSday #WAD2021 #PreventionAccesCampaign #NonRilevabile #SaluteSessuale #SaferSex #WeWantPrEPnow #knowledgeispower See MoreSee Less
View on Facebook

1 week ago

Arcigay Friuli ODV
Da 40 anni lottiamo contro un’epidemia causata dall’ignoranza prima ancora che da un virus. Oggi, grazie alle terapie, una diagnosi di HIV non è più una condanna a morte. Ma solo nei paesi dove queste sono accessibili. E lo stigma, i pregiudizi e la disinformazione uccidono ancora ovunque.Oggi ci sono molti modi per proteggersi, diversi tipi di condom, femidom e oral dam, prevenzione farmacologica (PrEP, TASP, PEP), vaccini per alcune IST, vari luoghi e modalità di accedere ai test e agli screening di routine. Essere consapevoli del proprio status e dei mezzi di prevenzione significa prendersi cura della propria salute, di quella dellə partner e della propria comunità.Con Healthy Peers raccoglieremo tante informazioni sulla salute sessuale a partire dai bisogni della comunità LGBTQIA+, con attenzione alla lotta allo stigma, alla prevenzione di HIV e altre infezioni sessualmente trasmissibili, e tenendo al centro il piacere sessuale. #40anniDiLottaAlloStigma #UequalsU #HealthyPeers #Undetectable #Untransmittable #PositiviMaNonInfettivi #PositiveMaNonInfettive #PrimoDicembre #1Dicembre #WorldAIDSday #WAD2021 #PreventionAccesCampaign #NonRilevabile #SaluteSessuale #SaferSex #WeWantPrEPnow #KnowledgeIsPower See MoreSee Less
View on Facebook

1 week ago

Arcigay Friuli ODV
Era il 1981 quando il New York Times pubblicava un articolo dal titolo “Raro caso di cancro tra 41 omosessuali”. Fu così che l’AIDS venne presentato al mondo e la storia di quell’epidemia si legò a doppio filo a quella della comunità LGBTQIA+, in un circolo vizioso in cui omofobia e sierofobia si sono alimentate l’un l’altra fino ad oggi. U=U è la campagna internazionale che racconta una rivoluzione iniziata nel 2008 con lo Swiss Statement: le persone che vivono con HIV e assumono correttamente i farmaci non trasmettono il virus per via sessuale. La sigla sta per Undetectable = Untransmittable, ed è traducibile con “Positivə ma non infettivə“. U=U è anche un metodo di prevenzione dell’HIV chiamato TasP.La PrEP (Profilassi Pre-Esposizione) è un farmaco che consente alle persone che non hanno l’HIV di ridurre sostanzialmente il rischio di contrarre il virus. E’ un’efficace forma di prevenzione per HIV ma non protegge da altre IST (Infezioni Sessualmente Trasmesse) e prima di assumerla, oltre alla prescrizione medica, è necessario fare il test e altri esami. Healthy Peers #40anniDiLottaAlloStigma #UequalsU #HealthyPeers #Undetectable #Untransmittable #PositiviMaNonInfettivi #PositiveMaNonInfettive #PrimoDicembre #1Dicembre #WorldAIDSday #WAD2021 #PreventionAccesCampaign #NonRilevabile #SaluteSessuale #SaferSex #WeWantPrEPnow #KnowledgeIsPower See MoreSee Less
View on Facebook

1 week ago

Arcigay Friuli ODV
Nel ringraziarvi per aver sostenuto il sit-in di ieri, condividiamo il nostro intervento:Esprimiamo in questa sede la nostra preoccupazione per la scelta anacronistica e in evidente contrasto con la legislazione vigente di modificare l’art.9 dello Statuto Comunale, sostituendo la semplice ed inclusiva dicitura "famiglia" con la dicitura "famiglia naturale fondata sul matrimonio". L’amministrazione Comunale vuole forse creare una disparità di tutele, tra le famiglie fondate sul matrimonio e le migliaia di altre realtà e famiglie udinesi, prediligendo i diritti delle prime rispetto alle altre? Si intende forse promuovere così una discriminante condizione di privilegio? Auspicandoci che non sia così sorge spontaneo il dubbio sul perché di questa scelta puramente ideologica.Le motivazioni addotte finora sono inconsistenti.È vero che si riporta la definizione dell’art.29 della Costituzione, ma è altresì vero che il contesto sociale in cui fu scritto tale articolo era completamente diverso da quello attuale. Nel 1947 non esistevano la legge sul divorzio e quella sulle unioni civili e nemmeno venivano riconosciute le convivenze di fatto, senza dimenticare tutte le altre realtà che nel tempo si sono annoverate tra le famiglie. In tale periodo storico si consideravano illegittimi i figli concepiti al di fuori del matrimonio e perciò non degni di alcuna tutela legale. Se la norma oggi prevede una definizione di famiglia più inclusiva della precedente, ci chiediamo perché il Comune di Udine voglia mostrarsi così retrogrado e discriminatorio arroccandosi su ideologie del passato e dimostrando così di non voler proiettare la società Udinese nel presente.Inoltre con il termine "naturale" (che già di per sé stride se accostato ad un atto giuridico come quello del matrimonio) si volevano scongiurare interventi statuali come quelli attuati dal regime fascista per vietare il matrimonio tra italiani e persone di etnia diversa o per vietare i matrimoni tra ebrei sul territorio italiano. Si voleva dunque porre un confine tra autonomia della famiglia e autorità Statale.Sembra chiaro invece che per l’attuale amministrazione il termine "naturale" assuma un significato ben diverso da quello delle madri e dei padri Costituenti, in quanto strettamente associato alla famiglia eterosessuale con figli, come dichiarato dall’Assessora Battaglia nel 2018. Lo scopo di una Giunta Comunale non è certo quello di promuovere una personalistica idea di famiglia, ma di rappresentare tutte le elettrici e gli elettori.Già allora avevamo espresso le nostre preoccupazioni depositando una lettera aperta, ma con rammarico non vedemmo recepite le nostre istanze.Oggi ci troviamo qui per cercare nuovamente di smuovere le vostre coscienze, le battaglie per i diritti e contro le discriminazioni coinvolgono tutte e tutti ed un giorno potrebbero diventare anche le vostre.Il matrimonio non è un privilegio, bensì una condizione come molte altre e tutte devono essere riconosciute e tutelate allo stesso modo, sarebbe gravissimo se questa modifica introducesse meccanismi escludenti in ordine ai criteri di accesso ai servizi pubblici.Un’amministrazione Comunale non può agire lontano anni luce da quella che è la realtà oggettiva del territorio.Abbiamo valutato l’emendamento del Consigliere Bertossi e pur riconoscendone le buone intenzioni, alla luce delle dichiarazioni fatte stamattina dal sindaco Fontanini, non possiamo condividerlo. Il Sindaco vuole infatti ribadire ed imporre una distorta e discriminatoria concezione di famiglia.Chiediamo pertanto alle Consigliere ed ai Consiglieri di non votare la modifica allo Statuto nella formulazione odierna in quanto lesivo dei principi su cui si basa l’architettura Europea, con cui si afferma che la famiglia non è fondata solo sul matrimonio tra uomo e donna, ma è costituita da persone che si amano e si rispettano. La questione è già giunta al tavolo della Ministra per le pari opportunità e la famiglia Elena Bonetti, se le nostre richieste dovessero nuovamente essere ignorate continueremo a tenere acceso il dibattito e a monitorare costantemente gli eventuali effetti di questo "aggiornamento". See MoreSee Less
View on Facebook

2 weeks ago

Arcigay Friuli ODV
Il Consiglio Comunale di Udine lunedì prossimo voterà la modifica dello Statuto riconoscendo i diritti della famiglia come "società naturale fondata sul matrimonio" riferendosi all’art.29 della Costituzione. Articolo scritto nel 1947 in un contesto sociale completamente diverso. Si escludono di fatto migliaia di famiglie. Questo anacronistico "aggiornamento" puramente ideologico, non può trovarci indifferenti. Vi invitiamo pertanto a partecipare al 🔴🔴🔴 SIT-IN DI PROTESTA Largo Ospedale Vecchio LUNEDÌ 29 NOVEMBRE h. 17:00 🔴🔴🔴Sono graditi cartelli di protesta.Il Sit-In si svolgerà nel pieno rispetto delle normative Anti-Covid (mascherina e distanziamento) La Direttiva di ArcigayFriuli ODV See MoreSee Less
View on Facebook