CONVOCAZIONE CONGRESSO ARCIGAY FRIULI

Car*,
Dopo tre anni dall’ultimo, è giunto il momento di convocare il Congresso locale di Arcigay Friuli.
Il Congresso dell’Associazione è un momento molto importante e viene convocato ogni 3 anni per l’elezione delle cariche dell’Associazione stessa.
Il Congresso locale Arcigay Friuli 2021 è convocato per:
lunedì 20 settembre 2021 al circolo Arci “Mis(s)kappa” in via Bertaldia 38 a Udine
alle ore 20.30 in prima convocazione e, in mancanza del numero legale,
alle ore 21 in seconda convocazione!

Ordine del giorno:
1. Relazione del lavoro svolto dal Consiglio Direttivo uscente 2018-2021
2. Presentazione di Candidature e Programmi per il triennio 2021-2024
3. Elezione nuovo presidente, vicepresidente, consiglio direttivo, collegio dei revisori dei conti
4. Varie ed eventuali.

Possono partecipare alle votazioni l* soc* del Comitato Territoriale Arcigay Friuli in regola con il tesseramento. Per il rinnovo della tessera potete contattarci via mail per effettuarlo a distanza oppure potete passare al Misskappa da settembre.

A causa delle restrizioni dovute alla situazione covid-19 vi preghiamo di rispondere a questa mail per confermare la vostra presenza all’Assemblea. Per l’accesso al Congresso sarà necessario essere in regola con le prescrizioni per il contenimento della pandemia da Covid-19 che saranno in quel momento in vigore. Verrà mandata ulteriore comunicazione in merito la settimana prima.

Vi aspettiamo!

 

17 hours ago

Arcigay Friuli ODV
Medusз. OsservAzioni sulla Lesbofobia presenta il primo report nazionale sui casi di lesbofobia in Italia Sono 100 i casi di violenza lesbofobica in Italia negli ultimi dieci anni (2011-2021), 10 casi all’anno, un episodio di lesbofobia al mese. Dato questo, che si riferisce solo a quanto riportato dai media. In realtà, c’è un sommerso più vasto che emerge dall’analisi dei risultati del questionario anonimo con cui l’Osservatorio del progetto “Medus3. OsservAzioni sulla Lesbofobia” ha censito gli episodi di violenza lesbofobica subiti da donne cis e trans e da persone non-binary che si identificano come lesbiche, bisessuali o queer. Al questionario hanno risposto 156 persone. Tre persone su quattro – il 77% delle persone che hanno risposto – ha dichiarato di aver subito in prima persona episodi di lesbofobia. Ma ben l’85% delle rispondenti conosce almeno un’altra persona vittima di lesbofobia; infine, 1 persona su 4 dichiara di aver subito più di dieci episodi di violenza. Leggi il report completo: www.arcigay.it/wp-content/uploads/2022/05/Medusз_Report2022.pdf.#lesbofobia #lgbt #lgbtitalia #instalgbtq #lgbtcommunity #lgbtassociation #lgbt🏳️‍🌈 #lgbtrights #instalgbtq #instalgbt #lgbtpeople #lgbtqiaplus🌈 #lgbtqitaly #lgbtq🌈 #LGBTQI #lgbtqia #lgbtrights #instalgbt🏳️‍🌈 #instalgbtqia #instalgbtqitalia #lgbtitalia #lgbtqiap #arcigay #lgbtqassociation #instalgbtqia🏳️‍🌈 #instalgbtqiaplus #noomobilesbotransfobia #giornatacontrolomobilesbotransafobia #stopafobia #instalgbtqitaly See MoreSee Less
View on Facebook

19 hours ago

Arcigay Friuli ODV
❌❌❌ Omotransfobia, l’allarme di Piazzoni (Arcigay): "Il fenomeno non arretra, preoccupano i dati su minori e neomaggiorenni"👉🏻 Arcigay negli ultimi 12 mesi ha censito 126 episodi di odio omotransfobico riportati dai mass media, 65 al nord, 38 al centro, 23 al sud e nelle isole.👉🏻Questi numeri sono una sorta di penombra, una fessura di luce attraverso la quale intravediamo solo una parte del fenomeno, che ancora percepiamo come in gran parte sommerso, perché profondamente radicato. 👉🏻Sono numeri che vanno letti tenendo presenti due fattori, la pandemia e la coda di lockdown da una parte e il dibattito sulla legge contro l’omotransfobia dall’altro, che hanno lavorato in direzioni opposte: mentre la discussione sulla legge acuiva il conflitto sociale, come sempre avviene quando si discute di diritti, la pandemia ha compresso quel conflitto nelle case, sottraendolo non solo allo sguardo ma anche all’aiuto e al sostegno. 👉🏻 In questo senso, deve farci riflettere innanzitutto il fatto che 37 dei 126 episodi censiti riguardino ragazzi e ragazze under 20. Non solo: a cadenze regolari, istituzioni ed esperti hanno sollevato nell’ultimo anno allarmi relativi all’impennata delle violenze domestiche, e fra queste, in particolare, quelle di matrice omotransfobica; al dilagare del fenomeno del bullismo; al diffondersi, nelle fasce più giovani della popolazione, dei disturbi alimentari. 👉🏻 Importante sottolineare, a questo proposito, che proprio in queste settimane, in numerose città italiane, si stanno avviando sportelli antidiscriminazione utili proprio a far riemergere tutte le richieste di aiuto che la pandemia ha spinto ancora di più nell’invisibilità”.🔍 qui il comunicato completo ——> bit.ly/3PmVzx8#idahobit2022🏳️‍🌈 See MoreSee Less
View on Facebook

21 hours ago

Arcigay Friuli ODV
“E IN PARLAMENTO APPLAUDONO”, recita il claim della campagna realizzata da Arcigay in occasione del 17 maggio, Giornata Internazionale contro omofobia, lesbofobia, transfobia, bifobia, afobia. Di fronte all’applauso vergognoso in Senato che ha caratterizzato l’interruzione del percorso parlamentare del disegno di legge per la prevenzione e in contrasto delle discriminazioni legate anche all’orientamento sessuale e all’identità di genere, abbiamo voluto focalizzare l’attenzione sui dati impietosi emersi dall’ultima ricerca dell’Agenzia per i Diritti Fondamentali dell’Unione Europea sulla situazione nel nostro Paese, perché sia chiaro che mentre alcuni nostri politici festeggiano milioni di persone restano prive di tutele. #IDAHOBIT See MoreSee Less
View on Facebook

1 day ago

Arcigay Friuli ODV
Per un momento abbiamo pensato che il luogo dove abbiamo condiviso così tanto fosse andato letteralmente in fumo. Per fortuna non è stato così. Ma quelle molotov hanno evidenziato una cosa che spesso ci dimentichiamo: i luoghi di aggregazione sono importanti, essenziali e non sostituibili. Troviamoci tuttƏ in Via Val d’Aupa 2 per ricordarcelo, mercoledì 18 Maggio alle 19:00!#casaupa #presidio #molotov #udine #fvg #viavaldaupa See MoreSee Less
View on Facebook

3 days ago

Arcigay Friuli ODV
La scomparsa di Pierluigi Di Piazza lascia un vuoto incolmabile nella nostra comunità, ma ciò che grazie e con lui è stato costruito lo continueremo a nutrire e far crescere. Attivista, riferimento religioso e sempre in prima linea per i diritti umani e civili, fondatore del centro di accoglienza Balducci, Pierluigi ha da sempre aperto le porte anche ad ArcigayFriuli. Insieme abbiamo fatto un primo passo concreto per il confronto tra fede e identità, aprendo con coraggio un dialogo su questo scomodo tema. Pierluigi ha più volte lanciato l’appello a "non odiare", anche in occasione della manifestazione a favore dell’accoglienza "Prima le Persone", che ancora una volta ci ha visti scendere insieme in piazza: continueremo a dare voce alle tue parole tramite le nostre azioni.Grazie Don, ci mancherai ❤ See MoreSee Less
View on Facebook